news
09/06/2021

Diario di bordo di Pier Augusto (II)

Abono Gabriel, 27 Maggio 2021

Visita ad Abono,

La permanenza in Shashemanne è sempre piacevole per l’incontro continuo con il sorriso dei bimbi. Alcuni mi prendono la mano e me la vogliono baciare, pensando che sia un sacerdote. Certamente il loro sorriso riscalda il cuore.

In mattinata, dopo una breve visita al centro promozione donne, partenza per Abono Gabriel, che si trova a Nord di Shashemanne a 107 km di distanza. Il tempo di viaggio è di circa 2 ore a causa del traffico e dei controlli lungo la strada. Per fortuna la polizia quando vede stranieri a bordo ci lascia subito passare.

A bordo, Abu, autista storico, Andrea(tecnico visitatore dell'associazione GAOM), che ha problemi di deambulazione e per questo necessita di essere accompagnato ovunque, Robi, il ragazzo etiope che aiuta Andrea quando deve camminare ed Abiti, colonna del GMA in Etiopia.

Il viaggio sempre interessante, adornato dalla rossa fioritura della delonix Regia che con il rosso fiammante è un inno alla forza ed alla gioia mentre, a causa della pioggia, l’albero della jacaranda non è tanto fiorito, quindi il suo viola, che normalmente è esplosivo, ora fa solo capolino in mezzo al verde.

Arrivati ad Abono, il verde del primo progetto di riforestazione ci ha accolti ed i ragazzi etiopi hanno subito chiamato questo luogo "la foresta". Il motivo della visita di Andrea è stato quello di verificare l’impianto fotovoltaico e controllare i lavori di riparazione fatti da una ditta del posto e finanzati nel 2020 dal GMA. La prima notizia positiva è stata che sia l’orientamento che l’inclinazione dei pannelli solari erano perfetti. Un secondo controllo è stato la messa a terra dell’impianto, ed anche questo è andato a buon fine. L'ultimo controllo, che ha interessato l’inverter e il quadro elettrico, è stato anche esso positivo, Andrea ha solo suggerito di mettere qualche magnete termico a protezione di fulmini o sbalzi di produzione di corrente: cosa semplice e non molto costoso. L’unica cosa da fare è un piccolo edificio per contenere l’inverter, ora in una baracca di latta, rifugio dei topi che,attratti dal calore, mangiano i fili della corrente (durante la notte i pannelli non producono corrente). Il sistema fotovoltaico serve a azionare le pompe che portano acqua al villaggio.

E' stato bello vedere le lunghe code di persone che vengono ad attingere acqua e le mucche che bevono all'abbeveratoio. Un grazie al clan dei nostri soci che hanno aiutato a ripristinare il sistema idrico.

Il nuovo progetto "Riforestazione per Abono Gabriel" inizierà a giorni, primo meeting con l'uffico tecnico di Meki il 1 Giugno; si deciderà subito sulla recinsione, scelta delle 10.000 piantine\alberi da mettere a vivaio, preparazione buche per la messa a dimora delle piante prima delle prossime attese piogge.

Vi aggiornerò.

Buona notte a me e a voi.