news
30/06/2020

La nostra Samyra (nickname) ai tempi del covid

Il covid in Etiopia significa anche accentuare tutte le conseguenze della povertà. Per questo abbiamo inviato , grazie a quanto raccolto e che stiamo ancora raccogliendo su gofund me risorse economiche per cibo , acqua , disinfettanti e mascherine, che abbiamo donato a 500 famiglie in povertà estrema. Abbiamo così toccato con mano che c’ è stato, nel giro di un mese, un cambiamento evidente.

 

Samyra ha 12 anni, e ha iniziato ad andare a scuola appena 3 anni fa. Incontrò per strada, nei pressi della scuola della missione, Arcangelo, nostro volontario, e lo fermo’, attaccandosi ai suoi pantaloni.  “ voglio andare a scuola “ .Fu cosi’ che la piccola Samyra entrò in un’aula della scuola 0-1, sostenuta a distanza dallo stesso Arcangelo...Ora con il Covid le scuole sono chiuse e nessuno ha tablet o internet per seguire lezioni a distanza. Il virus ha accentuato le diseguaglianze , che in questi paesi penalizzano soprattutto le donne e i bambini. Abbiamo ricevuto una foto di Samyra, denutrita, malmessa, e ci siamo preoccupati per lei e per gli altri bambini. Li abbiamo segnalati ed Abiti, il nostro volontario locale si è attivato. La scuola è chiusa e i bambini sono allo sbando, ma quella di Samyra è una storia a lieto fine: lei e la sua famiglia hanno ricevuto cibo e tutto quanto potesse servire e...guardate la differenza nella seconda foto dopo un mese.