news
28/05/2021

Diario di bordo di Pier Augusto (I)

Shashamane, 25 Maggio 2021

 
Prima giornata abbastanza intensa; in questo periodo di Covid la fame ha colpito pesantemente anche le famiglie dei nostri bambini ed è stato pensato di distribuire cibo, iniziativa dispendiosa ma necessaria. Ecco il bene che si può fare con il Sostegno a Distanza. 
Visita in ospedale per Beza, 10 anni, una delle nostre bambine in SAD ricoverata per nefrite e blocco renale. Era stata mal curata con medicina tradizionale. Rischiava la vita, ma qualche segno di migliaoramento già appare: gonfia in viso ma l'occhio prima chiuso dal gonfiore ora è aperto. E' seguita da un nostro operatore sanitario esterno, che acquista medicinali particolari che non si trovano in ospedale. Purtroppo gli ospedali somministrano le medicine che hanno. Sono andato in ospedale con Almaz e Abba Ghebre. Alla mamma, che la assiste, sono stati dati 1000 birr per acquistare frutta e qualche bottiglia di acqua minerale, anche per gli altri 3 suoi bambini che ha lasciato a casa.
La bimba ha il catetere per misurare la quantità di liquidi che produce con l'urina, i reni hanno ricominciato a funzionare. Lo sporco in ospedale è indicibile. Alla sera (alla fine del suo lavoro) è arrivata la mamma e le ho detto di pulire.Mi sembra che in questo caso Almaz, la nostra assistente sociale, abbia lavorato abbastanza bene.Siamo fiduciosi e vi aggiornerò sul decorso della piccola, cara Beza. Rimane l'esigenza di istruire le mamme per intervenire in modo più appropriato e non ricorrere a usanze tradizionali ataviche nocive.
Sorpresa!!! Il fondo di valuta locale da sei mesi è fuori corso e bisogna solo eliminarlo, ma non abbiamo perduto molto perchè l'inflazione è galoppante (+30% dall'inizio dell'anno). 
Rassicurato dalla buona assistenza di Beza, ho controllato che i nostri bambini affetti da strabismo siano affidati a un oculista locale; purtroppo non c'è speranza di risolvere il problema chirurgicamente, qui in questa zona. Voglio ricordarvi che lo strabismo è l'ultima preoccupazione per gli oculisti, poichè devono occuparsi di tracoma e cataratta che possono portare alla cecità, infatti sono aumentati i bambini con questa patologia nel convitto Ciechi a Shashamane, causa Covid, per la mancanza di interventi terapeutici immediati, quando basterebbero poche gocce di antibiotico e adeguata pulizia per riuscire a prevenire questa complicazione.
Sono stato a controllare le nuove aule costruite grazie al 5x1000, al "Comitato Contro la fame del Mondo i Forlì" e al dott. Mauro Caramignoli (vi manderò le foto dei bambini felici). Al costruttore Shimelis è stato chiesto di intervenire e riparare qualche crepa e l'impermeabilizzazione della cisterna di Meja, ho contrllato che l'acqua potabile fosse a disposizione nelle scuole di 01, 04 e Meja.
Ho chiesto un budget plan per la costruzione urgente di un altro plesso di 3 aule resesi necessarie a Shashamane, ma questa volta i costi saranno più alti perchè le fondamenta dovranno essere capaci di supportare un eventuale piano rialzato. Vi farò sapere appena ricevo le quotazioni sia da Shimelis che dall'altro costruttore ,Wolde, e solo allora potremmo decidere.

 

Stanco ma contento mi/vi suguro Buona notte!
un bacione