0.00% Raised
€0.00 donated of €10,000.00 goal
0 Donors

I ragazzi di strada

In Etiopia ci sono circa 5.5 milioni di fanciulli in condizioni di difficoltà. Uno dei gruppi più grandi e quello dei ragazzi di strada. Si stima che attualmente siano circa 200.000 in tutta l’Etiopia ed il problema si va facendo più grave di anno in anno. Il fenomeno può essere attribuito alla povertà, e ad altri problemi sociali come I disoccupazione, disintegrazione delle famiglie, migrazione urbana. Il

problema e chiaramente prevalente nelle più grandi città. Si distinguono al riguardo:

ragazzi di strada: sono ragazzi e talvolta ragazze che abbandonano definitivamente la famiglia, e fanno della strada il loro habitat sia per il giorno (piccoli lavori o altri espedienti per vivere) sia per la notte (ricoveri di fortuna sotto ponti, tettole, nelle piazze dei mercati, all’interno delle stazioni di bus:

  • ragazzi per strada: sono ragazzi e ragazze che, pur mantenendo i

contatti con la famiglia, tuttavia vivono in una tale situazione di emarginazione sociale che li porta a fare della strada l’ambiente di riferimento.

Scopo del progetto

Lo scopo del progetto “Street Children Centre” è duplice: da un lato la prevenzione, dall’altro lato la riabilitazione. Riguarderà circa 350 ragazzi di strada e coinvolgerà le rispettive famiglie.

Strategie preventive

  • inserimento in casa famiglia e nelle scuole
  • assistenza alle famiglie, prestando consulenza, attivando un programma

di supporto e favorendo la reintegrazione dei ragazzi nell’ambito familiare;

  • assistenza ai ragazzi, accrescendo la loro consapevolezza e fornendo

i principi per la educazione civica e sociale.

Strategie riabilitative costruzione di un centro e assunzione di personale qualificato per soddisfare:

  • esigenze di base: cibo, vestiario, cura della persona, ricovero diurno e serale.
  • esigenze formative: corsi formali ed informali di apprendimento di un’arte.

Ambito di riferimento

Siamo nel centro dell’Etiopia . Situata nella zona Arsi della regione di Oromia a circa 175 chilometri da Addis Abeba. E’ avviata a diventare il centro economico dell’intera regione. Il censimento nazionale del 2007 ha riportato una popolazione totale per Asella di 67.269, di cui 33.826 uomini e 33.443 donne.

Finanziamento del progetto con Attività Sad (Sostegno a Distanza)

Il finanziamento, per la quota a carico delle famiglie sostenitrici, avverrà frazionando il contributo per il tramite di schede, nominative e numerate. Il costo annuo minimo di ciascuna scheda è pari ad Euro 180, quindi un impegno di 15 euro al mese.

Il finanziamento mira a sostenere la gestione del centro nei primi cinque anni di vita: la scheda avrà comunque validità annuale e potrà, a richiesta della famiglia, essere rinnovata di anno in anno.

Al finanziamento partecipa la Commissione Adozioni Internazionali che, considerandolo qualificante per la nostra associazione, ha ammesso a contributo il progetto per i prossimi tre anni.

Evoluzione del progetto

Nel corso della vita del progetto, e quindi anche della scheda, saranno dati alle famiglie sostenitrici quattro elaborati dallo studio condotto dal vicariato sul fenomeno dei ragazzi di strada.

La conoscenza del problema nelle sue diverse angolazioni e prospettive costituirà un arricchimento specifico del progetto, che mira alla formazione di una sicura coscienza dei finanziatori.