News News News

Newsletter di marzo 2018

Cari tutti,

Pasqua è alle porte: vi giungano i sorrisi e l’entusiasmo delle centinaia di bambini che sosteniamo. Speriamo che questa email vi giunga perché Internet, Whatsapp, ecc. sono stati interdetti in questi 20 giorni passati per la proclamazione dello stato di emergenza nazionale. Purtroppo qui per prima cosa si chiudono le scuole e le attività al primo accenno di sommosse.

Siamo arrivati in Etiopia con il pericolo di essere rimbarcati per contestazioni al sud del Paese.
Coraggioso è stato Tesfaye, nostro collaboratore etiope, che ci ha aspettato all’aeroporto ed è stato quasi costretto e convinto da noi a proseguire per Shashamane (270 Km di strada non sempre asfaltata).
Nel percorso abbiamo incrociato pochissime auto, nessun militare e solo un mezzo dei vigili del fuoco e un altro della polizia che, supponiamo, si dirigevano verso un villaggio: incendiare è protesta qui, ma a danno della stessa popolazione locale. Infatti nel carcere maschile di Shashamane si dorme adesso all’addiaccio e, nella nostra visita alla sezione femminile, abbiamo visto cumuli di masserizie bruciate. Grazie a Dio le donne e i loro bimbi che sosteniamo stanno bene, a parte l’ennesimo shock. I bambini hanno festeggiato noi …i cioccolatini e i giocattoli distribuiti. Ci siamo congratulati con la maestra della nostra scuoletta perchè mai ha abbandonato i suoi cuccioli. A noi è stato vietato di fare foto, ma suor Maria Pia è di casa nel carcere e non viene perquisita, quindi qualche immagine dal suo telefonino ci arriverà e sarà posta sul nostro sito. Chiediamo al Signore PACE, PACE… PACE per questo paese e il mondo intero!

Sensazioni? Tante e non sempre positive. A Shashamane abbiamo notato e subito un’impennata vertiginosa dei prezzi. Almaz, nostra collaboratrice locale, ci ha, tra gli altri, segnalato 3 casi seri: la giovane Tizita a letto da 2 mesi, Fantaye terminale per AIDS, Maria scheletrita e non in grado di provvedere alla sua numerosa famiglia. Il meraviglioso dottore dell’ambulatorio della Missione ha prescritto medicine e dieta… non per dimagrire come da noi, MA per rimettere in piedi le nostre donne!!! Anche il nostro budget SaD (Sostegno a distanza) si è dovuto adeguare ad un incremento del 100% delle rette scolastiche: recentemente il Governo ha chiesto una revisione al rialzo degli stipendi degli insegnanti nelle scuole.

Vogliamo ringraziare di cuore Rita e Salvatore: la vostra valigia di cioccolatini ha avuto un successo enorme. In casa famiglia ancora se ne parla. Mai tanta felicità racchiusa in un pezzetto dolce, e questo succede ogni volta che veniamo qui grazie a voi. Ma grazie anche a Deborah e Carmela per i regalini affidatici per i loro ragazzi/e a chi ci ha permesso di portare 280 kg di cose utili e buone.

Bella notizia ci viene da Nicolò (ingegnere/fotografo del gruppo volontari) entusiasta del lavoro di Shimelis (impresa locale). Si è messo mano, celermente, agli scavi per il progetto 01, fidando nella Provvidenza, nel 5 x mille e nella recente campagna con Meridonare. PER PIACERE DONATE, donate gocce d’acqua. Basta poco, e’ Pasqua: mettete sulla vostra bella tavola una brocca vuota simbolo della sete del nostro migliaio di bimbi della scuola 01. Le vostre donazioni: goccia, dopo goccia, si trasformeranno in cisterna, pompe, serbatoio, rubinetti, ACQUA pulita: SOGNO che diventa realtà. Siamo stati incoscienti per aver iniziato senza copertura? No!!!! Qui, in Africa, bisogna fare …fare…fare: tutto può aspettare, ma non un bambino che si ammala e muore per acqua sporca e FAME di pane e istruzione!

E’ Pasqua tra qualche giorno. Sicuramente in Italia si sta già vivendo con gioia questa ricorrenza. Qui, secondo il calendario ortodosso, siamo ancora in Quaresima. Periodo che stiamo vivendo, nel vero senso della parola: tra i poveri dei poveri, a tavola, nel contesto socio-politico e … nelle tasche. Siamo arrivati con un buon fondo da usarsi per emergenze, ma come si dice da noi “la coperta è corta”… e proprio non riusciamo a moltiplicare euro e Birr (valuta locale). Siamo stati davvero felici di aver dato una mano: a suor Luciana, nel suo splendido isolamento a Manganasse (siete tutti invitati a venire!!); a 3 famiglie poverissime di Shashamane che hanno finalmente un tetto o un lavoro.. più istruzione per i loro bambini; ai bambini ciechi, ospiti del Convitto di Shashamane, abbiamo contribuito con biscotti e donazione per un miglior pranzo a Pasqua con carne!!! Anche per ogni e tutti i bambini, da noi sostenuti con il SaD, è previsto un dono per Pasqua per l’acquisto di scarpe e vestiti nuovi… Quanti di voi ancora NON hanno versato la quota SaD (Sostegno a distanza)? Cosa diremo ai vostri bambini??

Triste è stato non poter aiutare il nuovo e coraggioso vescovo di Hosanna: un insospettato giovane delinquente ci ha derubato di quello che era stato destinato al progetto per i bambini di strada. La povertà morale spesso prolifica tra i poveri ma anche tra i ricchi, qui come altrove il male, l’ingordigia e l’ingiustizia s’intrecciano! Tra i tanti derelitti abbiamo incontrato 2 piccolissimi: Sitota, meno di 2 anni, abbandonata e affidata ad una famiglia adottiva. Ha un moncherino al posto della mano sinistra. Manderemo la sua foto a Bebe Vio… chissà, forse un giorno potrà avere una ricostruzione artificiale e anche lei potrà dirci “Ciao, Ciao” con entrambe le manine. L’altro bimbo ci ha commosso per l’amore dimostrato alla sua anziana mamma adottiva.

In Addis Abeba abbiamo incontrato responsabili affidabili per poter individuare e migliorare le nostre azioni concrete in Etiopia: per es. una Casa famiglia per bambine. E’ triste il fenomeno di abbandono scolastico e schiavizzazione di piccole donne orfane e misere. NO! NO! Non possiamo chiudere occhi e cuore! Per empatia guardiamo in queste bimbe le NOSTRE bimbe come mamme, papà, zii, nonni…vicini di casa!

Non abbiamo fresche notizie dall’Italia, ma sappiamo, per lo più via telefono, che in sede a Napoli i nostri volontari sono super attivi nell’incontrare i ragazzi delle scuole e organizzare eventi. Comprate le uova di Pasqua: sono altre gocce d’acqua per il nostro progetto 01. Appuntamento l’11 aprile per il concerto in collaborazione con Meridonare. Durante questo evento vi porteremo in Africa attraverso immagini, testimonianze e aneddoti che ci hanno visti protagonisti in quest’ avventura. Per il 3 aprile è prevista un’intervista su TV2000, guardateci!

Platone diceva: “la verità viene dal vino e dai fanciulli”. Saltiamo il vino (?!) e scorgiamo la verità nei bambini che incontriamo: CI CHIEDONO DI VIVERE! Comunque Fare IL BENE fa bene

Torniamo contenti e soddisfatti, ma anche con qualche rimpianto per l’imminente partenza: in un mese abbiamo visto, fatto e viaggiato (per 1000 e più Km) con la mente, cuore, 4 ruote e …gambe: arrivederci Africa e GRAZIE per averci reso più umani, Nunzia, Nicolò, Maria e Simone

P.S. per i nostri sostenitori e donatori: avete ricevuto la lettera di Pasqua spedita da qui? Per piacere avvisateci via email. Noterete nelle lettere le belle foto, il lavoro di impaginazione, raccolta di disegni e dati, il tutto GRAZIE a Nicolò, Maria e Simone, pazienti ed entusiasti miei COMPAGNI DI VIAGGIO: il GMA è orgoglioso di poter contare su di voi! Ancora grazieee di cuore e auguri di Buona Pasqua! nunzia

Commenta