News News News

Chi ha paura dello straniero?

La nostra associazione è stata invitata per un confronto sul tema dell’accoglienza, delle migrazioni e della diversità: Nunzia è intervenuta in qualità di fondatrice del GMAnapoli, organizzazione di volontariato che opera in Africa ma anche sul territorio, tramite la collaborazione con le scuole di ogni ordine e grado ed altre realtà associative locali.

La serata, dal significativo titolo “Chi ha paura dello straniero?”, si è tenuta ieri, 21 settembre, organizzata da Sipes ed Antonella Fabbricatore, di Terra mia. Ospiti anche don Rocco Barra, il mediatore culturale della Diocesi di Aversa ed un gruppo di giovani emigrati africani, accolti dalla stessa Diocesi di Aversa.

Nella sua testimonianza, Nunzia ha parlato del valore della diversità, della ricchezza di chi, diverso di noi per provenienza ed esperienze, apporta nelle vite ordinarie che tutti viviamo: gli anni che ha trascorso all’estero per lavoro e per scelta la dicono lunga, d’altra parte! Smascherare i luoghi comuni sulle migrazioni, incontrare chi definiamo “straniero”, è il modo migliore per superare le barriere culturali che ci costruiamo e che, di certo, i media non ci aiutano a smontare (le domande del pubblico, in questo senso, dimostravano una grande disinformazione sul tema, cosa che può diventare pericolosa se strumentalizzata)!

L’invito che rivolgiamo sempre è quello di aprire gli occhi sulle diverse culture del mondo sospendendo il giudizio, proprio come facciamo ogni volta che siamo “accolti” in Etiopia, durante i viaggi di lavoro/volontariato a Shashamane 🙂

Commenta